Come comprare bitcoin
Pagina principale Tutorial, Criptovalute, Bitcoin
Hot topic
8 Settembre
49847 49k

A molte persone acquistare bitcoin sembra molto complicato, ma in realtà ci sono molte opzioni semplici, veloci e sicure.

Quando si vogliono comprare bitcoin (Bitcoin) bisogna tenere in considerazione tre elementi:

  • Quante informazioni private volete divulgare? ]
  • In che modo volete pagare?
  • Dove vivete?

In base a questi fattori dovreste essere facilmente in grado di decidere quale piattaforma sia più adatta alla vostre necessità.

Informazioni private

I bitcoin sono uno strumento finanziario e sono quindi soggetti alle normative finanziarie nella maggior parte delle giurisdizioni. Le disposizioni antiriciclaggio vengono applicate a quasi tutte le piattaforme che vendono i bitcoin o che consentono agli utenti di comprare e vendere bitcoin. Molte di queste piattaforme devono adottare la norma del “Know Your Customer” (KYC) per verificare l’identità dei loro utenti.

Dato che le transazioni di bitcoin vengono salvate sulla blockchain in modo visibile al pubblico e che possono essere ricollegate, la quantità di informazioni private che divulgate con l’acquisto di bitcoin può avere serie ripercussioni sulla vostra privacy.

Ci sono diversi livelli di KYC, con una quantità crescente di informazioni private che si è costretti a divulgare.

  1. No KYC. ‘No KYC’ significa che la piattaforma o il venditore di bitcoin non vuole sapere chi siete. Non dovete mostrare un documento d’identità e potete pagare con strumenti di pagamento privati come contanti, Moneygram, Paysafecard o Western-Union. Acquistare bitcoin senza KYC è possibile in alcune giurisdizioni – ad esempio i marketplace P2P come LocalBitcoins, i bancomat o le gift card – ma solitamente è un procedimento più costoso rispetto alle altre opzioni.
  2. Light KYC. Questo livello di KYC vi identifica tramite il vostro canale di pagamento e/o il vostro numero di telefono. Se pagate con il vostro conto corrente, con PayPal, con carta di credito o con altri mezzi comuni di pagamento, i fornitori dei servizi di pagamento conosceranno la vostra identità. Su molte piattaforme, che si tratti di mercati diretti, piattaforme di scambio o marketplace, è possibile comprare un numero limitato di bitcoin con il KYC Light.
  3. Full KYC. Oltre a verificare la vostra identità con il vostro numero di telefono e il vostro conto corrente, FULL KYC significa che dovrete fornire documenti che dimostrino la vostra identità. Potrebbe trattarsi del passaporto, della carta d’identità, della patente, di una bolletta o di una combinazione di tutte queste cose. Alcune piattaforme richiedono di fornire una verifica dei vostri documenti d’identità tramite un notaio o una parte terza di fiducia come la vostra banca; alcuni potrebbero richiedervi di inviare una foto di voi mentre mostrate la vostra carta d’identità o di prendere parte al processo di identificazione video. Se volete investire grandi quantità di soldi o negoziare nei mercati, solitamente non c’è modo di evitare il Full KYC.

Metodo di pagamento

I bitcoin sono soldi, ma per comprarne dovete inviare soldi a qualcun altro. Più è avanzato il sistema finanziario del vostro paese, più facile è scambiare i vostri soldi in bitcoin.

I movimenti della vecchia moneta fiat sono il maggiore ostacolo per il flusso della negoziazione di bitcoin. Se utilizzerete un canale di pagamento lento e costoso, la vostra acquisizione di bitcoin sarà allo stesso modo lenta e costosa. Se invece utilizzerete un canale veloce, potrete acquistare bitcoin senza difficoltà.

Ecco una lista incompleta di mezzi di pagamento comuni per comprare bitcoin:

  • Bonifico bancario. Tutti dovrebbero conoscere il vecchio bonifico bancario. Con i servizi bancari online, potete inviare soldi a un venditore di bitcoin e ottenere i bitcoin una volta completato il pagamento. In molti paesi, questo procedimento richiede 1-3 giorni. Non sempre l’addebito diretto viene accettato. La maggior parte delle piattaforme di scambio accetta soltanto bonifici bancari.
  • Carta di credito. Le carte di credito sono uno dei mezzi di pagamento più comuni. Tuttavia, soltanto pochi venditori commerciali diretti le accettano. Il motivo è che le transazioni di bitcoin non possono essere annullate, mentre le transazioni con le carte di credito possono essere invertite. Ciò ha causato delle perdite ai venditori che accettavano carte di credito. Inoltre, quest’ultimi rischiano che le persone comprino bitcoin con carte di credito rubate.
  • PayPal. Alcune piattaforme accettano PayPal, ma molte lo rifiutano per lo stesso problema delle carte di credito: le transazioni di PayPal possono venire facilmente annullate e quando accade ciò, dopo che il venditore ha trasferito i bitcoin acquistati in un altro portafoglio, il venditore potrebbe subire una perdita. È per questo che eBay non è un buon posto per negoziare Bitcoin. Tuttavia, come con le carte di credito, alcune piattaforme accettano PayPal.
  • Altri canali di pagamento (Sofort, iDeal, Skrill…). Il mondo dei pagamenti è pieno di fornitori di servizi di pagamento. Soltanto nell’UE ve ne sono a dozzine. Molti scambi diretti ne supportano una ricca varietà. Se utilizzerete un fornitore comune (Sofort per la Germania, iDeal per i Paesi Bassi, e così via), avrete buone possibilità che il vostro mercato diretto nazionale lo accetti.
  • Canali di pagamento privati (Cash, Western Union, Paysafecard). La maggior parte delle piattaforme commerciali non accetta questi mezzi di pagamento. Sono pochissime le piattaforme di scambio che lo fanno e molto probabilmente non c’è nessun mercato diretto che li accetta. Tuttavia, troverete spesso un venditore sui marketplace P2P che potrete pagare con contanti o altri mezzi di pagamento privati. Una buona opzione può anche essere un bancomat, dove potrete comprare bitcoin con contanti.

Come comprare bitcoin

Adesso ci stiamo avvicinando all’acquisizione dei vostri bitcoin. In questa parte della nostra guida vi presenteremo diversi modelli comuni che vi consentiranno di cambiare moneta fiat in contante digitale – in bitcoin. Ogni modello ha i suoi vantaggi e svantaggi.

  • Atm. Probabilmente, il metodo più semplice e riservato per acquisire bitcoin è un bancomat bitcoin. Li avrete presenti, sono quegli sportelli da cui potete prelevare soldi con la vostra carta. Alcune società come Lamassu producono sportelli bancomat per bitcoin, dove potete comprare bitcoin con contanti. A seconda dell’operatore di queste macchine, possono venire applicate alcune norme KYC, dalla verifica del numero di telefono fino a metodi biometrici. Su Coin-ATM-Radar.com potrete trovare una mappa globale di queste macchine. Un altro tipo di bancomat consiste nell’usare una rete esistente di bancomat, come quella delle banche o delle stazioni ferroviarie, per vendere bitcoin. Questo viene fatto ad esempio in Svizzera, Ucraina o Spagna. I bancomat hanno perlopiù una commissione relativamente elevata, pari al 3-6% o superiore.
  • Gift card/voucher. Questo è un altro metodo semplice per comprare bitcoin. Ci si reca in un chiosco o in qualche altro negozio, si compra una gift card o un voucher, si visita il sito e si usa il codice presente sulla carta per ottenere i propri bitcoin. Questo metodo viene usato in paesi come l’Austria, il Messico e la Corea del Sud. Come i bancomat, anche le gift card fanno pagare commissioni abbastanza elevate.
  • Exchange/broker. Questi venditori sono come gli uffici di cambio che potete trovare negli aeroporti, ma sono digitali. Comprano bitcoin in un mercato e li vendono ai clienti. Si visita un sito, si sceglie il mezzo di pagamento, si paga e si ottengono bitcoin per il prezzo stabilito dalla piattaforma. Per la maggior parte di queste piattaforme è necessario avere il proprio portafoglio, mentre alcune, come Coinbase e Circle, danno la possibilità di conservare e spendere i bitcoin in un portafoglio fornito da loro. Dato che è possibile utilizzare una grande varietà di canali di pagamento, persino carte di credito e PayPal, queste piattaforme potrebbero essere il modo più semplice e veloce per consentire ai nuovi utenti di comprare i loro primi bitcoin. Le commissioni dei mercati commerciali diretti variano dall’1 al 5%. Alcuni di questi traggono profitto dall’utilizzo del differenziale tra l’acquisto e la vendita. Molti richiedono delle commissioni extra per alcuni mezzi di pagamento come le carte di credito.
  • Mercati P2P. Nei mercati P2P, i compratori e i venditori di bitcoin si incontrano e commerciano l’uno con l’altro. Le commissioni in questi mercati sono relativamente basse, dallo 0 all’1%; il differenziale dipende dalla liquidità del mercato e dal canale di pagamento. Diversamente dal metodo diretto, non solo potete acquistare, ma potete anche fare un’offerta: stabilite un prezzo e aspettate che qualcuno vi venda bitcoin. Questo vi consente di comprare quantità relativamente elevate di bitcoin a prezzi abbastanza bassi. Il mercato P2P più famoso è LocalBitcoins. Questa piattaforma mondiale supporta molte valute e consente ai venditori e ai compratori di decidere quali metodi di pagamento utilizzare. Viene spesso utilizzata per facilitare gli scambi anonimi, a volte per prezzi straordinariamente alti. Bitcoin.de, il più grande mercato P2P dell’Eurozona, offre una buona liquidità ed è una buona opzione per cambiare facilmente euro in bitcoin. Il terzo mercato P2P più famoso è bitsquare, un mercato completamente decentralizzato che non è altro che un software che collega le persone.
  • Piattaforme di scambio. Se volete comprare regolarmente grandi quantità di bitcoin a buon prezzo o negoziare con bitcoin vorrete più probabilmente optare per una piattaforma di scambio. Queste fungono da deposito e conservano bitcoin e moneta fiat per conto dei loro clienti. Qui potete offrire i vostri ordini per l’acquisto o la vendita di bitcoin; il loro motore di negoziazione accumula questi ordini e offerte da parte dei compratori e dei venditori ed elabora le negoziazioni. Spesso, le piattaforme di scambio possiedono più opzioni per negoziare, come la negoziazione a margine. Solitamente, le commissioni e il differenziale sono bassi. Tuttavia, il procedimento per aprire un conto può essere complicato, richiede la divulgazione di informazioni riservate e l’affidamento del vostro denaro.
Come vendere bitcoin

Avvertenza

Nonostante la richiesta del documento d’identità, ricordate che le piattaforme di scambio e i portafogli non forniscono la stessa protezione delle banche. Ad esempio, se la piattaforma va in fallimento o viene derubata da degli hacker (come nel famoso caso di Mt Gox), l’assicurazione per il vostro conto è limitata o addirittura nulla.

In gran parte del mondo, i bitcoin non possiedono un valore legale come valuta e spesso le autorità non sanno bene come gestire i furti. Alcuni mercati più grandi hanno sostituito i fondi dei clienti in seguito a un furto da parte del mercato stesso, ma allo stadio attuale non sono legalmente tenuti a farlo.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti