Come scegliere una ICO: istruzioni per investitori
Pagina principale Tutorial, Criptovalute, ICO, Blockchain
Hot topic
02 agosto 2017
12096 12k

Vediamo quali sono sono i fattori che vanno valutati con più attenzione prima di investire in una startup nell’universo Blockchain.

Il settore delle ICO è in fermento. Le maggiori emissioni di monete virtuali raccolgono milioni di dollari dagli investitori e i progetti più fortunati riescono a moltiplicare a dismisura il loro capitale.

In questo periodo si sta verificando un’ondata di interesse sul mercato e non si contano più le ICO che rappresentano delle vere e proprie frodi. Quali passi bisogna seguire per investire in una startup promettente e non finire col perdere il proprio denaro a causa di una truffa?

ICO e Blockchain, le nuove frontiere della raccolta di capitali

Un occhio al sito

Cosa dovrebbe contenere il sito di un’ICO? Una descrizione del progetto, un white paper (libro bianco), una lista dei membri del team con relativi contatti e una road map, ovvero una tabella di marcia.

White Paper

Dovrebbe contenere obiettivi fissati, informazioni finanziarie e dettagli tecnici. Gli obiettivi dovrebbero essere attuabili, risultare allettanti e avere un senso logico.

Le informazioni finanziarie dovrebbero mostrare a quale scopo si intende usare il denaro che deciderai di investire.

I dettagli tecnici dovrebbero fornire informazioni circa i principi generali della piattaforma. Meglio ancora se c’è un codice sorgente. Male invece se ci sono solo riferimenti ridondanti a termini come blockchain.

Il Team

Il sito dovrebbe contenere i nomi, la biografia e i contatti di ognuno dei membri del team. È meglio se almeno qualcuno ha già partecipato a un progetto blockchain o ha comunque una reputazione positiva dentro la community.

Roadmap

La tabella di marcia dovrebbe mostrare con chiarezza i compiti, le diverse fasi del processo di investimento e ovviamente un calendario con delle date da seguire.

Il documento dovrebbe andare di pari passo con il libro bianco: i piani delineati dovrebbero essere realistici e raggiungibili in tempo, almeno da un punto di vista di mero buon senso.

Token

L’ultima parte della valutazione del progetto è incentrata sui token.

Qui la domanda da porsi è: “quanto varrà questo token dopo l’ICO?”

Bisogna ricordare che non stai comprando le azioni di una società che si quoterà in Borsa, ma che si tratta invece della porzione dei guadagni, oppure qualche benefit nell’uso della piattaforma in questione o direttamente la valuta interna che verrà utilizzata dalla piattaforma stessa.

Un lato positivo è la mancanza di inflazione: questo è il caso di quando il progetto non emette nuovi token dopo l’ICO oppure quando i token verranno usati per alimentare la piattaforma.

Anche la distribuzione dei token è importante: in genere il 70%-80% dei progetti sostenibili vanno per gli investitori e il 20%-30% per il team che lavora al progetto.

Ricapitolando, ecco a quali domande rispondere prima prima investire in un’ICO:

  • Nel white paper sono descritti tutti gli obiettivi del progetto e le informazioni tecniche necessari?
  • Gli obiettivi sono realistici?
  • Il team di sviluppo ha una buona reputazione all’interno del mondo della tecnologia blockchain?
  • La road map sembra realistica?
  • Che valore avranno i token dopo l’ICO?
Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti