Cryptojacking, 400 siti hackerati per minare Monero
Pagina principale Notizie, Criptovalute, Altcoin, Mining
Hot topic
8 Maggio
765 765

Scoperto un nuovo caso di cryptojacking, stavolta esteso a più di 400 siti internet.

Più di 400 siti internet sono stati infettati da un virus contenente un software che mina Monero.

A scoprirlo è stato Troy Mursch, esperto di sicurezza informatica di Bad Packets Report. “Ieri sono stato avvisato di una campagna di criptojacking sui siti web dello zoo di San Diego e del governo di Chihuahua, Messico. Sebbene questi due siti non abbiano alcuna relazione tra loro, condividono un denominatore comune: entrambi utilizzano una versione obsoleta e vulnerabile del sistema di gestione dei contenuti di Drupal”, ha scritto Mursch.

L’hacking ha coinvolto i siti di varie organizzazioni tra cui università, musei, banche e media. Un elenco completo delle pagine interessate si può trovare qui.

Nel primo trimestre del 2018 gli episodi di cryptojacking, ovvero la pratica di sfruttare il potere di elaborazione di un dispositivo per estrarre criptovalute tramite browser senza il consenso dell’utente, sono aumentati del 4.000% rispetto ai tre mesi precedenti sui sistemi Android, secondo un report di Malwarebytes.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti