Più di 200 società vogliono lanciare la loro Ico in Gibilterra
Pagina principale Notizie, Criptovalute, ICO
Hot topic
20 Marzo
278 278

Gibilterra lavora da tempo a un sistema che consente solo il lancio di Ico regolamentate.

Più di 200 società hanno fatto richiesta per far comparire la loro Ico nel listino del Gibraltar Blockchain Exchange (GBX), una sussidiaria della Borsa di Gibilterra. Lo rivela al Financial Times l’amministratore delegato Nick Cowan, secondo cui diverse startup sono interessate a vendere i loro token in un ambiente regolamentato, come quello concepito nel territorio britannico d’oltremare.

Lo scopo del GBX è disciplinare la promozione, la vendita e la distribuzione di criptovalute. E per questo motivo presto il suo team verrà allargato in modo da “rispondere alle richieste di Ico in soli 5 giorni”, ha aggiunto Cowan.

A partire da quest’anno Gibilterra è diventata la prima giurisdizione a concedere licenze e a regolamentare le imprese fintech che utilizzano la tecnologia blockchain; GBX ha inoltre formalmente riconosciuto l’uso del registro della blockchain come meccanismo accettato per la trasmissione dei pagamenti.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti