Authority sudcoreana sospettata di insider trading sulle criptovalute
Pagina principale Notizie, Criptovalute, Corea del Sud
Hot topic
18 Gennaio
471 471

Alcuni membri dell’ente che regola i mercati finanziari della Corea del Sud sono sospettati di aver sfruttato informazioni riservate a loro vantaggio.

Il capo dell’authority per la supervisione dei mercati finanziari della Corea del Sud, Choi Heung-sik, ha confermato ai media locali che alcuni impiegati dell’organizzazione hanno venduto le criptovalute in loro possesso poco prima che lo stesso ente facesse divenire di dominio pubblico alcune proposte di regolamentazione del settore che hanno contribuito a provocare un ribasso consistente sul mercato negli ultimi giorni.

Secondo l’agenzia Yonhap è stata avviata un’indagine a riguardo. Ma un altro funzionario sentito da Chosun ha fatto notare che parlare di eventuali punizioni in questa fase è difficile, in quanto “non esiste né un codice deontologico né un codice di condotta per gli investimenti in valuta virtuale nei regolamenti” interni dell’organizzazione.

Nel frattempo un possibile divieto del trading di criptovalute è ancora in fase di studio in Corea del Sud. Reuters riferisce che durante la sessione parlamentare odierna il governo dovrebbe decidere se applicare i nuovi limiti solo agli exchange non conformi ad alcune regole o estendere l’eventuale ban a tutte le piattaforme locali.

Corrado Nizza

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti