CME Group: “Lanceremo i futures sul bitcoin entro la fine dell’anno”
Pagina principale Notizie, Mercato USA, Criptovalute, Bitcoin
Hot topic
31 Ottobre
898 898

Il bitcoin segna nuovi massimi storici dopo che CME Group ha annunciato il lancio dei futures sulla criptovaluta.

CME Group, il più grande mercato di contratti derivati, ha annunciato il lancio di un nuovo strumento, i futures sui bitcoin, nel quarto trimestre di quest’anno.

Sebbene non sia stata comunicata ancora una data esatta, CME Group ha detto che i futures saranno regolati in contanti e basati sul suo CME CF Bitcoin Reference Rate (BRR), un indice che ha debuttato nel novembre 2016 e che serve da “tasso di riferimento in dollari per il bitcoin”.

Terry Duffy, presidente e Ceo di CME Group, ha dichiarato in una nota:

“Dato il crescente interesse dei clienti per l’evoluzione dei mercati delle criptovalute, abbiamo deciso di introdurre un contratto futures sul bitcoin. In qualità di più grande mercato FX regolamentato al mondo, CME Group è la sede naturale di questo nuovo veicolo che fornirà agli investitori trasparenza, informazioni sui prezzi e capacità di trasferimento del rischio”.

I dati sui prezzi del bitcoin saranno forniti da exchange e piattaforme come Bitstamp, GDAX, itBit e Kraken. Dopo la diffusione della notizia il bitcoin ha raggiunto un nuovo massimo storico e al momento della scrittura tocca i 6.400 dollari.

Il lancio dei futures è subordinato all’approvazione da parte della Sec (Securities and Exchange Commission). Di recente molti sforzi per creare prodotti finanziari costruiti attorno al bitcoin non sono andati a buon fine, in particolare quelli che comportano la creazione di contratti derivati. Anche CBOE, rivale di CME Group, intende lanciare sul mercato opzioni e futures sul bitcoin.

Corrado Nizza

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti