Doppio attentato terroristico a Barcellona
AP Photo/Giannis Papanikos
Pagina principale Notizie, Terrorismo, ISIS

Terrore nella capitale catalana.

Ieri a Barcellona, Spagna, un furgone bianco ha investito la folla sulla Rambla, strada molto frequentata dai turisti. Secondo i testimoni la persona alla guida andava a zig zag per colpire il maggior numero di gente possibile.

Si contano almeno 13 morti e oltre 100 feriti, tra cui 3 italiani, secondo quanto riferito dall’Ambasciata italiana. Il conducente del veicolo è scappato ed ancora è ricercato dalla polizia.

Inoltre durante la notte c’è stato un secondo attentato a Cambrils, distante 120 km da Barcellona: cinque persone, che indossavano cinture esplosive finte, si sono lanciate contro i pedoni sul lungomare, provocando sette feriti tra cui un agente. I cinque uomini a bordo del veicolo sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con la polizia.

L’Isis ha rivendicato l’attentato di Barcellona attraverso la sua agenzia Amaq, definendo gli attentatori “soldati dello Stato islamico”.

Finora le autorità hanno compiuto tre arresti e ritengono che i due attacchi siano collegati. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha proclamato tre giorni di lutto nazionale.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti