4 regole essenziali dell’apprendimento
Pagina principale Stile di vita, Crescita personale

Leo Babauta, blogger e autore di “Ora, non poi – piccola guida antiprocrastinazione”, spiega quali sono i maggiori ostacoli all’apprendimento di nuove nozioni e come superarli.

Ho studiato come imparare sempre più, nel tentativo di apprendere nuove abilità… dato che amo incredibilmente l’acquisizione di nuove conoscenze. Tuttavia, continuo ad incorrere in alcuni grossi problemi.

1. Sensazione di sopraffazione

Più si apprende, più si scopre che c’è altro da imparare. Il principiante non sa quanto ci sia da studiare, ma iniziando ad esplorare si trovano nuove caverne, immense. E quando si esplorano queste caverne, se ne scoprono altre ancora più grandi. Ciò può far sentire sopraffatti e molte persone si arrendono a causa di questa sensazione.

2. Paura di fallire

Il fallimento fa stare male. Se si vuole imparare a giocare a scacchi, all’inizio si perderà molte volte. Poi si migliorerà, e si continuerà a perdere spesso. Infatti, non importa quanto si diventi bravi, si continuerà probabilmente a perdere diverse volte. Questo non vale solo per i giochi, ma per l’apprendimento delle lingue, le abilità fisiche, le materie di studio – si fallisce molto spesso.

Ci sono modi che permettono di fallire raramente, ma poi in questa non si finisce con l’apprende molto.

3. Sentirsi annaspare

In un mondo perfetto, le cose si apprenderebbero alla velocità della luce e le nuove abilità e conoscenze verrebbero installate nel nostro cervello proprio come avviene in Matrix. Sfortunatamente, non funziona così. Pur continuando a leggere o a fare pratica, molto spesso si migliora a malapena. E gli altri sembrano apprendere al doppio della nostra velocità. A volte sembra che non si stia imparando nulla. Questo può essere molto scoraggiante.

4. Incertezza

Agli esseri umani non piace particolarmente la sensazione di incertezza. La evitiamo, ne abbiamo timore, ci arrabbiamo o ci sentiamo frustrati. Tuttavia, quando si cerca di imparare un’abilità, è quasi tutta incertezza. Si dimenticano costantemente le cose, non si capisce nulla o, quando si pensa di aver capito, viene fuori che in realtà non si era capito niente. Questa sensazione di incertezza provoca la rinuncia da parte di molte persone.

Il modo più semplice di migliorare in qualsiasi cosa

Ok, quindi vogliamo tutti apprendere nuove abilità – nuove lingue, capacità di programmazione, abilità fisiche, storia, matematica, scrittura, giochi e altro. Tuttavia, questi quattro problemi ci ostacolano.

Cerchiamo di affrontarli. Scopriremo quattro passaggi per superare questi problemi, così da potere fronteggiare tutto ciò che desideriamo apprendere.

1. Concentratevi su piccole cose

Sì, è vero: c’è un’enorme quantità di cose da imparare e può essere opprimente. Ma è una cosa che vale anche per la vita – c’è tanto da fare e da vedere e nessuno può pensare di fare tutto quanto. Tutto ciò che possiamo mettere in pratica è fare un passo alla volta.

Quindi non dobbiamo concentrarci sulle innumerevoli enormi caverne che devono ancora essere esplorate… ma sul terreno proprio di fronte a noi.

Quale piccolo ambito possiamo studiare adesso?

Quale piccolo punto focale possiamo conquistare? Quale area possiamo esplorare?

Per adesso ignorate tutti i vasti territori inesplorati, mettete da parte il resto del mondo e concentratevi su questo unico posto. Studiate soltanto questa unica cosa. Un piccolo passo alla volta, piccoli passetti ogni giorno e col tempo potremo esplorare tantissimo.

6 modi per imparare più velocemente

2. Guardate il fallimento da un altro punto di vista

Avete tutti visto il video dell’IA di Deepmind che insegna a se stessa a camminare? La cosa sorprendente a questo proposito è che lo ha fatto attraverso una serie di tentativi ed errori. Ogni singolo sbaglio era una lezione.

Infatti, questo è simile al modo in cui impariamo. Non sappiamo che la nostra conoscenza sia errata fino a che non la mettiamo in pratica e vediamo se funziona. Non ci è davvero possibile imparare qualcosa di nuovo finché non proviamo e falliamo diverse volte.

Tutti abbiamo imparato a camminare in questo modo… barcollando e cadendo, fino a che non ci abbiamo preso la mano. È sempre in questo modo che abbiamo imparato a parlare, a mangiare con un cucchiaio, ecc. Ovviamente, abbiamo avuto il vantaggio di vedere esempi relativi a come farlo bene, ma abbiamo dovuto provare e fallire parecchie volte prima di farcela.

Sfortunatamente, arrivati ad un certo punto iniziamo a temere il fallimento e questa paura ci trattiene. Ma il fallimento è realmente il processo di apprendimento. Ogni sconfitta a scacchi, ogni caduta quando stiamo imparando il salto all’indietro… tutte queste sono lezioni.

Quindi, invece di considerare il fallimento un “male”, dobbiamo guardarlo da un altro punto di vista. Il fallimento è una lezione, un’opportunità per migliorare, un vecchio insegnante saggio che ci dice in cosa dobbiamo concentrare i nostri sforzi di apprendimento.

Quando fallite, sorridete e ringraziate per la lezione.

3. Nel mentre, divertitevi

È dura quando sentiamo di non stare facendo alcun progresso, che le cose si stanno muovendo troppo lentamente. Vogliamo passare al livello esperto (o almeno a quello di “principiante avanzato”) il più velocemente possibile e quando questo richiede un tempo cinque volte più lungo, possiamo sentirci frustrati.

La soluzione consiste nel dimenticare il ritmo dei nostri progressi e di concentrarci sul piacere del processo di apprendimento.

È come quando fate un’escursione e siete concentrati sul raggiungimento della vostra bellissima destinazione… ma è un lungo viaggio e vi sentite frustrati per quanto tempo ci state impiegando. Piuttosto, concentrarvi sul viaggio stesso è un modo migliore per viaggiare. Godetevi il paesaggio, l’esercizio, la bellezza di ogni passo.

Quando impariamo, invece di concentrarci su dove vorremmo essere, possiamo goderci la concentrazione particolare dello stare studiando in questo momento. Possiamo essere grati di dove siamo, di avere l’opportunità di apprendere. Possiamo trarre piacere dal fallimento e da qualsiasi progresso ottenuto finora.

Ogni volta che ci troviamo a desiderare che le cose vadano più veloci, è un buon segno per spostare la concentrazione su dove siamo.

4. Imparate ad apprezzare l’incertezza

Penso che l’incertezza di imparare qualcosa di nuovo e di trovarsi in un posto straniero sia probabilmente la cosa più difficile. Non ci piace e solitamente ce ne teniamo alla larga.

Con una pratica consapevole, possiamo cambiare le nostre sensazioni in merito all’incertezza. Possiamo iniziare a trovare la gioia in questo luogo di non conoscenza, di non completo controllo, del non avere un terreno solido sotto i nostri piedi. Potrebbe suonare strano, ma è possibile.

Facciamo alcuni esempi:

  • State imparando a giocare a Go e state giocando le vostre prime partite. Continuate a perdere, non avete idea di come dovreste giocare e vi preoccupate che ogni pietra che piazzate possa essere un grosso errore. Questo è un luogo di incertezza. Potete apprezzare questo procedimento di provare qualcosa e non sapere come andrà a finire? Siete curiosi di cosa potrebbe accadere quando fate le vostre mosse? Vedetela come un’emozionante opportunità per sperimentare, esplorare, giocare e divertirvi!
  • Quando imparate una nuova lingua, potreste avere timore di parlare, perché non sapete cosa state facendo (incertezza). Ma se non parlerete, non imparerete mai. Quindi, invece di avere paura di questa incertezza, tuffatevici ed esponetevi all’imbarazzo. Meglio essere uno scemo che sta imparando che un pollo che non impara nulla di nuovo. È come ballare con movimenti casuali nel mezzo di una folla… divertitevi ad essere stupidi! Potete fare la stessa cosa parlando una nuova lingua – provateci, apparite degli stupidi, godetevi questo luogo di selvaggio abbandono.
Come fare il miglior investimento della tua vita
  • Quando imparate a suonare, potreste restare bloccati nella certezza di imparare canzoni da spartiti, poiché è semplice limitarsi a seguire istruzioni prestabilite. Ma imparerete soltanto quando metterete via quegli spartiti, cercherete di suonare da soli e proverete a farlo senza seguire la musica di qualcun altro – suonando le vostre canzoni, improvvisando e prendendo via via la mano. Ovviamente il tutto sarà molto più incerto e probabilmente non sarà buono. E quindi? Divertitevi e inventate qualcosa. Godetevi questo luogo di creazione e di incertezza.

Quindi, l’incertezza può essere apprezzata se la pensiamo come un gioco. Se la pensiamo come creazione, apprendimento, esplorazione, curiosità, scoperta, sperimentazione, apertura e novità. È coraggio.

Siate coraggiosi oggi e posizionatevi in un luogo di incertezza. Lasciate poi che il vostro cuore venga pervaso dalla libertà del non sapere e del lasciarsi andare senza uno schema.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti