telegramyoutube
6 lezioni che possiamo imparare dalla riunione annuale della Berkshire Hathaway
Pagina principale Stile di vita, Warren Buffett, Mercato USA, Trading

Sabato gli investitori hanno affollato la riunione annuale della Berkshire Hathaway (NYSE: Berkshire Hathaway Class B [BRK.B]) in Omaha, Nebraska. I due investitori miliardari Warren Buffett e Charlie Munger, rispettivamente presidente e vice presidente della società, hanno risposto alle domande degli azionisti, sfornando una serie di consigli utili per qualsiasi uomo d’affari.

1. Quando sei un amministratore delegato, devi agire in fretta

Durante la riunione Buffett ha ricordato lo scandalo dei conti falsi di Wells Fargo (NYSE: Wells Fargo & Company [WFC]) dell’anno scorso.

Buffett ha indicato dove la società ha sbagliato, in particolare tre grandi errori: un programma di incentivi scadente, un leader irresponsabile e una sottovalutazione dell’impatto dello scandalo stesso. Ma secondo il finanziarie l’errore più grande l’ha compiuto proprio il CEO John Stumpf, a non agire velocemente e in maniera efficace dopo essersi reso conto della situazione nel 2012.

“Doveva finire quando il CEO ne è venuto a conoscenza” ha detto Buffett.

Berkshire ha una partecipazione del 10% in Wells Fargo.

2. Partecipa a progetti diversi

Tanto Munger quanto Buffet hanno elogiato Jeff Bezos, fondatore e CEO di Amazon (NASDAQ: Amazon.com [AMZN]), proprietario del Washington Post e fondatore di Blue Origins. Nello specifico Buffett si è complimentato per il modo in cui Bezos ha costruito Amazon e si è impegnato in altri progetti slegati da esso.

“Per quanto riguarda il Washington Post, si è giocato quella mano in maniera incredibile. È stato coinvolto a livello esecutivo, non ha solo finanziato l’operazione”, ha commentato Buffett.

Jeff Bezos diventa il secondo uomo più ricco del mondo
Jeff Bezos diventa il secondo uomo più ricco del mondo

3. Non concentrarti troppo sull’andamento dell’economia

Buffett non è troppo preoccupato circa il futuro dell’economia statunitense:

“Quando il resto del mondo ha paura, sappiamo che l’America ne uscirà bene. Ci sarà qualche singhiozzo occasionale nell’economia americana. Non importa chi è il presidente”, ha dichiarato.

E comunque un indebolimento dell’economia può anche portare dei vantaggi ad alcune società. Per esempio Berkshire Hathaway, per cui in quel caso sarebbe più facile far apparire più economici gli investimenti, ha spiegato Buffett.

4. Vai online

Nel toccare il tema della vendita al dettaglio, Buffet ha detto che crede che i grandi negozi al dettaglio soffriranno la transizione dei consumatori dai punti vendita tradizionali a quelli online. “Adesso il grande magazzino è online”, ha detto Buffett. Lo stesso Buffett ha venduto all’inizio dell’anno molte delle azioni di Wal-Mart (NYSE: Wal-Mart Stores [WMT]) nel portafoglio Berkshire Hathaway.

“Il mondo si è evoluto e continuerà a farlo, ma la velocità sta aumentando”, ha concluso Buffett.

La battaglia impossibile contro l’e-commerce
La battaglia impossibile contro l’e-commerce

5. I tagli delle tasse non modificheranno gli investimenti delle imprese

Buffett ha spiegato che un taglio delle tasse potrebbe dare una mano a imprese come la sua, ma alla fine non avranno un impatto significativo sugli investimenti.

Secondo il capo di Berkshire è importante non modificare la gestione di un’azienda sulla base di una modifica potenziale di una legge.

“Non ricordo una volta in cui ho detto ai nostri manager ‘facciamolo perché la legge sulle tasse cambierà”, ha detto Buffett.

Inoltre Munger e Buffett hanno affermato che difficilmente le imprese cambieranno le loro decisioni di investimento a causa di “qualche piccola oscillazione nelle tasse”.

La riforma fiscale di Trump riassunta in 3 punti
La riforma fiscale di Trump riassunta in 3 punti

6. Non lasciarti scappare un’opportunità quando si presenta

L’Oracolo di Omaha ha rivelato uno dei suoi più grandi rimpianti: non compare il titolo di Google (NASDAQ: Alphabet Class C [GOOG]) quando ne ha avuto la possibilità. Buffett ha detto che si è pentito di non aver comprato le azioni della società prima del debutto in Borsa e anche dopo l’IPO, quando la società ha tenuto un incontro con lui.

“Conoscevo i ragazzi. E avevo a disposizione tanti modi di fare domande o informarmi di più, ma ho sprecato quell’occasione”.

Munger ha aggiunto che per lui si è trattato del loro “errore peggiore nel settore tech”.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Siamo felici di averti con noi!
Buone notizie: adesso abbiamo quotazioni di mercato gratuite. Clicca sul tasto per iniziare a usarle adesso!
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti
Chiudere
Unisciti ad Insider.pro senza pubblicità e aiutaci istallando il nostro plugin per Google Chrome
Istallare