telegramyoutube
7 suggerimenti dall’uomo più ricco della storia
Pagina principale Stile di vita, Crescita personale , Finanza personale

Alcune perle di saggezza finanziaria dal banchiere del sedicesimo secolo Jacob Fugger.

Jacob Fugger fu un banchiere tedesco che finanziò re, esploratori, vescovi e papi. E in tutto questo ottenne la più grande ricchezza mai accumulata da un uomo d’affari.

Nipote di un contadino, convinse Leone X a legalizzare il prestito a scopo di lucro. Uno dei suoi schemi per far soldi spinse Martin Lutero a scrivere le 95 tesi e a dare il via alla Riforma. Nel 1519 giocò un ruolo fondamentale nell’elezione dell’Imperatore del Sacro Romano Impero. Jacob Fugger e i suoi soldi diedero voti a Carlo V di Spagna e lo misero a capo di un impero grande quanto quello di Napoleone.

Nel momento della sua morte, il patrimonio di Fugger ammontava a circa 400 miliardi di dollari (in moneta corrente) – vale a dire il 2% del PIL dell’Europa di allora (Rockfeller si era avvicinato in termini di dollari, ma la sua ricchezza equivaleva a una piccola parte dell’economia americana).

Ecco alcune lezioni che si possono trarre dal suo operato:

Investite quando gli altri hanno paura. Fugger corse due grandi rischi che gli assicurarono la sua fortuna. Il primo fu quello di finanziare l’Arciduca Sigismondo del Tirolo quando sembrava che Venezia stesse per annettersi al ducato. I banchieri abituali del duca si rifiutarono di finanziarlo. Fugger si fece avanti e offrì tutto ciò che lui, i suoi amici e la sua famiglia erano riusciti a mettere da parte. Il duca riuscì a risolvere con Venezia. Come ricompensa del suo supporto, Fugger ottenne la concessione per la più grande miniera d’argento della terra.

Inoltre, Fugger investì nelle miniere di rame ungheresi quando altri temevano un’invasione turca. Andando controcorrente, concluse un affare nel campo del rame proprio come aveva fatto per quello dell’argento. I turchi arrivarono davvero – ma molto tempo dopo la morte di Fugger.

Siate indispensabili. Il concetto di “troppo grande per fallire” non è un’invenzione moderna. Fugger lo conosceva bene e lo utilizzò per difendersi dai monarchi che sarebbero potuti venire meno ai loro prestiti senza conseguenze. Fugger possedeva qualcosa senza la quale i suoi mutuatari non potevano vivere: la capacità di evocare enormi somme di denaro in un solo istante. Non amavano né Fugger né le sue condizioni. Tuttavia non potevano fare a meno di lui.

Conoscete i fatti. Fugger comprese il valore della buona informazione. Creò il primo servizio d’informazione del mondo e lo utilizzò per scoprire prima degli altri gli eventi che avrebbero scosso il mercato. L’Imperatore Massimiliano (nonno di Carlo V) disse al banchiere che Enrico VII gli aveva spedito dell’oro come garanzia per un prestito per combattere i francesi. Fugger rifiutò l’affare perché le sue spie in Inghilterra gli riferirono che le navi non avevano mai lasciato il porto.

Conoscete i numeri. Gli italiani inventarono il metodo della partita doppia. Fugger fu tra i primi a nord delle Alpi a utilizzarlo. Accumulò esperienza creando un bilancio consolidato per le sue numerose attività. Fu inoltre il primo ad inviare ispettori sul campo per controllare le attività delle filiali. I suoi registri contabili mostravano scarabocchi scritti di suo pugno con domande su spese specifiche.

Ottenete una buona istruzione. Fugger trascorse diversi anni a Venezia come apprendista, la capitale degli affari di quel tempo. Ottenne conoscenza, esperienza e connessioni che gli servirono per il resto della vita.

Mantenete la calma. Uno dei maggiori depositanti nella sua banca era un vescovo austriaco. Quando il vescovo morì nel 1509, il papa chiese che Fugger restituisse immediatamente i soldi alla chiesa. I soldi di Fugger erano impiegati nei progetti minerari e mancava di liquidità per onorare la richiesta. Il prelievo – o persino le voci di un prelievo – lo avrebbero rovinato. Tuttavia, invece di nascondersi, continuò a fare grosse spese per far sembrare che possedesse molto contante. Ciò gli diede il tempo di negoziare tranquillamente l’accordo che lo salvò.

Date qualcosa in cambio. Fugger è noto per avere creato il Fuggerei, il primo complesso di case economiche del mondo. Pensava che chiunque lavorasse meritasse di avere un tetto sopra la sua testa. L’affitto arrivò a essere un quarto del prezzo di mercato. Il Fuggerei è ancora in funzione ed è la maggiore attrazione turistica della sua città natale, Amburgo.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Siamo felici di averti con noi!
Buone notizie: adesso abbiamo quotazioni di mercato gratuite. Clicca sul tasto per iniziare a usarle adesso!
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti
Chiudere
Unisciti ad Insider.pro senza pubblicità e aiutaci istallando il nostro plugin per Google Chrome
Istallare