Come non farsi rovinare le ferie
Pagina principale Stile di vita

Fare una pausa, indipendentemente dalla sua durata, è necessario per riorganizzarsi e tornare pieni di energie, eppure molti lavoratori hanno problemi a lasciare il lavoro. Sembra che più si salga la piramide alimentare del lavoro, più ci si preoccupi di prendersi dei giorni liberi. La verità è che una vacanza porta benefici sia al lavoratore che al datore di lavoro. Ecco alcune regole che potete seguire quando vi prendete una pausa dall’ufficio.

Utilizzate i vostri giorni di ferie

I giorni di ferie vengono discussi dalle risorse umane – ed eventualmente dall’amministrazione – durante il periodo di negoziazione di un’offerta di lavoro. Le ferie sono parte del pacchetto di benefici che arriva con un lavoro; ogni mese in cui si lavora, vengono maturate delle ferie e questo periodo di vacanza potrebbe sparire all’inizio di un nuovo anno.

Se non vi prenderete i vostri giorni liberi, essenzialmente sprecherete il vostro periodo di riposo. Sebbene alcune società potrebbero forzare i propri dipendenti a prendersi le ferie che hanno maturato, altre non lo faranno, permettendo all’azienda di trarre beneficio dal non dovere pagare quei giorni di vacanza. Sotto molti aspetti, non prendervi le ferie avvantaggerà soltanto il vostro datore di lavoro e non voi. Un dipendente non rifiuterebbe mai lo stipendio, né pagherebbe a prezzo pieno la copertura sanitaria, quindi perché rinunciare all’opportunità di prendervi i giorni per cui avete lavorato?

Non bruciate le vostre ferie tutte in una volta

È difficile, ma molte aziende raggruppano insieme i giorni di ferie e quelli di malattia e prendervi tutte le vacanze in una volta potrebbe lasciarvi in una situazione spiacevole nel caso in cui doveste prendervi un brutto raffreddore, i vostri figli dovessero ammalarsi o dovesse succedere qualcosa di serio.

Dovreste pianificare in anticipo e assicurarvi di avere alcuni giorni da parte per quei momenti imprevisti che sembrano sempre saltare fuori nella vita. Se avete davvero bisogno di una vacanza perché odiate il vostro lavoro, potreste voler mettere da parte qualche giorno di ferie per dedicarlo alla ricerca di un nuovo lavoro o a dei colloqui.

Nella peggiore delle ipotesi: avrete del tempo extra per il periodo delle festività.

Pianificate in base agli altri

Ok… questa non è una regola, ma mi ringrazierete per avervela suggerita. Una vacanza vi consente di staccare dal lavoro e di godervi del relax necessario. Immaginate una o due settimane di pura beatitudine – niente stress.

Adesso, pensate a quando il vostro capo si è preso una vacanza. Sì, potreste avere avuto un carico di lavoro maggiore, ma non ci sono stati supervisori in giro, quindi vi siete sentiti più a vostro agio. Quando prendete voi una vacanza nello stesso periodo in cui se la prende il vostro capo, limitate la vostra libertà. Usate al meglio il vostro tempo e pianificate la vostra pausa quando gli altri sono in ufficio, sia per compensare il carico di lavoro che per distribuire le assenze. Suggerisco di applicare questo consiglio anche al pranzo.

Rilassatevi

Potrebbe sembrare semplice, tuttavia, se avete avuto timore di prendervi il vostro periodo di ferie, sarete probabilmente il tipo di persona preoccupata per cosa avviene in ufficio quando non ci siete. Potreste avere l’impulso di fare una chiamata, ma non dovreste farlo.

Le vacanze vi permettono di ricaricare le batterie, ma vi concedono anche la possibilità di pensare creativamente lontani dell’ambiente dell’ufficio, possibilmente per impiegare delle strategie al di fuori degli schemi una volta tornati al lavoro.

Ma per prima cosa, godetevi del tempo per voi, del tempo con la vostra metà, la vostra famiglia e del tempo per fare nuove amicizie. Questo è il vostro momento, quindi sfruttatelo al massimo e rilassatevi.

Lavorate prima del vostro ritorno

Uno dei motivi per cui molte persone diventano nervosa all’idea di una vacanza è perché si preoccupano della mole di lavoro che li attenderà al momento del ritorno. Ho un’ottima strategia per questo problema.

Prima di partire per una vacanza, sbrigate (o delegate qualcuno per farlo al vostro posto) i compiti più impegnativi che necessitano di essere portati a termine e lasciate da parte quelli più semplici, perché saranno meno onerosi da completare una volta tornati. Inoltre, cogliete le tregue occasionali durante la vacanza per controllare velocemente le vostre e-mail (nel vostro tempo libero) e rispondete a quelle che potrebbero essere più urgenti.

Fino a quando limiterete il controllo delle e-mail a una o due volte al giorno durante le vostre ferie, sarete comunque in grado di godervi la vacanza ricordandovi che non state accumulando pile di lavoro. Così facendo, limiterete lo stress post-ferie al minimo.

Adesso programmate una vacanza, mettete da parte il vostro carico di lavoro e prendetevi un momento per ricaricarvi.

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti