9 regole del trader di successo
Pagina principale Finanze, Trading e Investimenti

Imparare a seguire queste regole aiuterà qualsiasi trader a migliorare le proprie performance.

Nonostante le cifre, i grafici e i coefficienti il trading è più arte che scienza. E l’artista non ha bisogno solo del talento, ma anche dell’abilità, perché il mero talento non riuscirà mai a portarlo lontano. I trader più performanti migliorano la loro abilità attraverso la pratica e la disciplina. Sono impegnati costantemente in processi di autoanalisi, per capire le ragioni delle loro azioni e limitare i condizionamenti di paura e avidità.

Vediamo quindi quali sono le regole che un trader principiante deve rispettare se vuole avere successo.

1. Impostare un obiettivo e scegliere lo stile corretto di trading

Prima di mettersi in cammino è necessario capire esattamente dove si sta andando e come arrivarci. Pertanto si ha bisogno di impostare degli obiettivi chiari ed assicurarsi che lo stile di trading selezionato ci permetta di raggiungerli. Tenete a mente che ogni stile prevede un proprio approccio e un profilo di rischio differenti. Quindi, se non ci si può permettere di smettere di seguire gli andamenti della vostra posizione aperta, si consiglia di passare al day trading. Al contrario, se si pensa che si possa avere un profitto nel lungo termine, per esempio alcuni mesi, è meglio esercitare il position trading. Ed è ugualmente importante assicurarsi che lo stile di trading selezionato si adatti alla vostra personalità. In caso contrario, aspettatevi tonnellate di stress oltre alle perdite.

2. Trovare una piattaforma che si adatta al proprio stile di trading

È importante prendersi del tempo per trovare un broker con una buona reputazione: la ricerca delle informazioni sui broker e il loro confronto potrebbe richiedere del tempo, ma a lungo andare pagherà profumatamente.

Per esempio bisogna conoscere la policy di un broker e il suo approccio al mercato. Ad esempio, il trading nei mercati OTC (Over the counter) o nei mercati spot è diverso dalla compravendita di azioni. Ed è importante assicurarsi che la piattaforma di trading fornisca i dati analitici necessari. Quindi, se avete l’intenzione di fare trading con Fibonacci, allora la piattaforma del broker dovrebbe essere in grado di tracciare le linee di Fibonacci.

Scegliere un buon broker ma con una piattaforma debole, o viceversa, è una potenziale fonte dei problemi. Avete bisogno di qualità su entrambi i fronti.

3. Scegliere una metodologia e seguirla

Prima di iniziare a fare trading in qualsiasi mercato, è necessario determinare come si intende prendere le decisioni in merito alle transazioni.

Bisogna sapere quali informazioni sono necessarie per decidere se aprire o chiudere le posizioni. Alcuni trader sono guidati dagli indicatori fondamentali dell’economia e per prendere le decisioni su quando fare le operazioni usano i grafici. Altri preferiscono l’analisi tecnica, utilizzando i grafici solo per l’entrata sul mercato.

Va ricordato che gli indicatori fondamentali forniscono l’immagine a lungo termine e i grafici possono specificare le opportunità di trading a breve termine. Qualunque sia la metodologia che si sceglie, deve essere coerente e fare in modo che questa possa essere regolata secondo il bisogno: il sistema di trading ideale dovrebbe tener conto della dinamica volatile del mercato.

4. Analizzare i trend del mercato per un periodo di tempo più lungo e prendere una decisione su come entrare e uscire da un’operazione

Molti trader sono confusi dai dati sulle contrattazioni che fanno riferimento a periodi di tempo diverso. Per esempio il fatto che sul grafico settimanale si presenta una buona possibilità di acquistare, mentre sul grafico giornaliero dà segnali che invitano alla vendita.

Se si definisce la direzione del trading sulla base dei dati settimanali, ma si sceglie il momento di entrare nel mercato sulla base dei grafici giornalieri, meglio provare a sincronizzare i dati. In altre parole: se un grafico settimanale dice “compra”, prima di passare all’azione si deve ricevere una conferma anche sul grafico giornaliero.

5. Calcolare le aspettative

L’aspettativa è la formula che determina l’affidabilità del sistema di trading. È necessario condurre un’analisi retrospettiva delle transazioni e calcolare il coefficiente del profitto: il rapporto tra il numero e il volume delle transazioni remunerative per lo stesso rapporto della perdita.

Controllate le ultime 10 transazioni. Se non avete effettuato alcuna transazione guardate come inizia il vostro sistema e come dovrebbero essere le posizioni aperte e chiuse. Calcolate se tali operazioni siano redditizie o non redditizie. Registrate i risultati dell’analisi. Determinate il profitto totale delle operazioni vantaggiose e dividetelo per il numero di queste:

dove:

W = media delle operazioni redditizie

L = media delle operazioni con perdita

P = quota percentuale dei trade fruttuosi

Esempio:

Se avete realizzato 10 operazioni e 6 di esse hanno portato un profitto, ma 4 hanno registrato una perdita, la percentuale delle vendite profittevoli è stata del 60%. Se 6 operazioni hanno prodotto un profitto di 2.400 dollari, il reddito medio è di 400 dollari sulla transazione. Se 4 operazioni hanno prodotto una perdita di 1.200 dollari, la perdita media è di 300. Applicando i numeri nella formula otteniamo:

E = [1 + (400/300)] x 0,6-1 = 0,40 o 40%

Un’aspettativa positiva del 40% significa che nel lungo periodo, il sistema porterà un profitto di 40 centesimi per ogni dollaro investito.

6. Imparare ad accettare le piccole perdite

Dunque, adesso il conto è aperto. Ricordate che state rischiando il vostro denaro. Quindi i fondi sul conto di trading sono solo per il trading e non per lo shopping al negozio. Pensate a questo denaro come a quello messo da parte per le vacanze. Quando la vacanza è finita, il denaro è stato speso. Lo stesso dovrebbe valere per il trading. Questo prepara psicologicamente a sostenere una piccola perdita: questa è la condizione principale per gestire il rischio con successo.

In secondo luogo, provate a limitare un livello della perdita accettabile al 2% del vostro conto. Se il vostro conto è di 10.000 dollari, il punto di Stop Loss deve essere tale che la perdita non possa superare i $ 200. Se lo Stop Loss permette la perdita di oltre il 2% del conto di trading, allora provate a lavorare su intervalli di tempo più piccoli o a ridurre la quota dei fondi presi a prestito

7. Creare un feedback positivo

Il feedback positivo si crea quando si è effettuato un buon trade secondo il piano stabilito. Quando si pianifica una negoziazione e poi la si esegue correttamente, si ottiene un modello di feedback positivo. Il successo genera più successo, che a sua volta genera anche fiducia, soprattutto se il trade è redditizio.

E anche se avete avuto una piccola perdita, ma l’operazione è andata secondo i piani, si ottiene un feedback positivo.

8. Studiare durante il weekend gli eventi della settimana seguente

È sempre meglio prepararsi in anticipo. Durante il weekend bisogna esaminare i grafici settimanali (che indicano la direzione del mercato) e leggere le notizie (possono influenzare il corso delle vostre operazioni).

Per determinare la strategia per la prossima settimana è necessario esaminare gli eventi dei giorni precedenti. Potrete prendere una decisione migliore, se disponete di un quadro oggettivo di ciò che sta accadendo.

Siate pazienti: se la situazione del mercato non corrisponde alle condizioni migliori per l’apertura di una posizione, allora aspettate. E potrebbe essere necessario aspettare il momento giusto più a lungo di quanto si desideri. Non abbiate paura: l’occasione giusta si può presentare più di una volta. La pazienza e la disciplina sono qualità indispensabili per un trader di successo.

9. Annotare ogni cosa su un registro

Prendere appunti è uno dei migliori mezzi di auto-miglioramento per un trader . Stampate il vostro grafico e verificate tutti i fattori fondamentali che vi hanno convinto a effettuare la transazione. Specificate sul grafico i punti di entrata e uscita dal mercato. Aggiungete delle note. Poi conservate il grafico nel vostro archivio, per avere la possibilità di riesaminarlo.

Tenete conto delle ragioni emotive delle vostre azioni. Vi siete trovati nel panico? Siete stati avventati? Avevate paura? Registrate ogni cosa. Solo quando si è in grado di valutare obiettivamente le proprie transazioni, si sviluppano l’autocontrollo e la disciplina per seguire fino in fondo un sistema di trading.

Progetto in collaborazione con Exante

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti