Ecco come le banche stanno sviluppando la loro blockchain
Pagina principale Finanze, Criptovalute, Blockchain
Hot topic
25 Maggio
1296 1k

Da principio i banchieri si sono dimostrati scettici riguardo allutilizzo della tecnologia del ledger distribuito. Ma nel corso degli ultimi anni questo atteggiamento è cambiato radicalmente.

Più della metà degli amministratori societari sostiene che la blockchain sarà fondamentale per il successo della loro azienda nei prossimi tre anni, secondo un’indagine condotta da Accenture.

Durante il Consensus 2018, l’AD e fondatore di FedEx Frederick W. Smith ha dichiarato: “La blockchain ha il potenziale per rivoluzionare completamente il commercio transfrontaliero”. Secondo l’indagine di Deloitte sull’atteggiamento di oltre 1.000 dirigenti mondiali, il 43% di loro avrebbe affermato che la blockchain è una delle loro cinque priorità strategiche.

Nel 2018, i leader del settore finanziario sembrano meno timorosi di utilizzare la blockchain, in quanto le banche stanno iniziando ad effettuare importanti transazioni con l’aiuto della tecnologia, così come grossi investimenti in iniziative diverse.

Leader bancario della blockchain

Adottando la blockchain, il settore bancario mondiale può risparmiare fino a 20 miliardi di dollari entro il 2022, secondo la società di consulenza gestionale Accenture.

Di certo Santander (NYSE: SAN), sembra essere d’accordo. È diventata la prima banca del Regno Unito ad utilizzare la blockchain per creare un nuovo servizio di pagamenti internazionali chiamato One Pay FX, che consentirà innanzitutto ai clienti di trasferire denaro tra i conti Santander in Europa e America del Sud.

Santander ha inoltre sperimentato la blockchain per il voto degli azionisti insieme a Broadridge, JPMorgan Chase e Northern Trust.

Più efficienza per il trasporto marittimo di merci

HSBC (NYSE: HSBC), nel frattempo, ha usato una partita di semi di soia come test per un’operazione di trade finance utilizzando la blockchain. Collaborando con la banca olandese ING (NYSE: ING), ha emesso una lettera di credito per l’azienda agricola e alimentare americana Cargill.

HSBC ha utilizzato una piattaforma dal consorzio R3 della blockchain e ha dichiarato di aver completato la transazione in 24 ore. Solitamente, negoziazioni simili richiedono fino a 10 giorni per essere autorizzate.

Continuano i test presso il Quorum di JPMorgan

Zittendo le voci secondo le quali verrà ceduta, l’unità della blockchain Quorum di JPMorgan Chase (NYSE: JPM) ha testato una nuova applicazione per gestire gli strumenti finanziari e ha emesso un certificato di deposito yankee, a tasso variabile e di un anno, pari a 150 milioni di dollari.

“In generale, ciò che promette la blockchain è di condividere l’infrastruttura tra i partecipanti, per cui erogatori, commercianti, investitori, custodi e amministratori possono tutti vedere la fonte reale di una negoziazione o in questo caso di uno strumento di debito”, ha dichiarato Christine Moy, a capo del programma Blockchain Center of Excellence di JPMorgan.

Banche che negoziano criptovalute?

Amber Baldet, ex capo dell’unità della blockchain di JPMorgan prevede che Wall Street inizierà a diffondersi trading le criptovalute “prima di quanto le persone pensino”. Tuttavia ha ammesso che ci siano ancora alcuni ostacoli da superare.

“Ma anche con tutte le buone intenzioni, il quadro normativo rappresenta una sfida”, ha dichiarato.

Grandi scommesse

Goldman Sachs (NYSE: GS) è diventata una delle principali innovatrici nel settore della tecnologia della blockchain, secondo CB Insights.

Giorno 15 maggio, la startup di criptovalute Circle, che è supportata da Goldman Sachs, ha raccolto 110 milioni di dollari in un ciclo di investimenti guidato dal gigante cinese di mining di monete virtuali Bitmain Technologies.

Goldman è ancora determinata a diventare la prima banca di Wall Street ad aprire una società di trading di bitcoin.

Uniti sotto una blockchain

Il gigante indiano dell’informatica Infosys (NYSE: INFY) sta sperimentando una rete commerciale chiamata India Trade Connect insieme a sette banche private indiane.

La rete mira a digitalizzare i processi aziendali di trade finance, a migliorare l’automazione e la trasparenza e a contribuire a gestire i rischi nella catena del finanziamento.

Consorzio globale

La canadese Bank of Montreal (TMX: BMO) si è unita a diverse altre banche europee per sviluppare Batavia, una piattaforma di trade finance sulla blockchain.

Il consorzio, che comprende la spagnola CaixaBank (BM: CABK), la tedesca Commerzbank (XETRA: CBK), la svizzera UBS (NYSE: UBS), l’Erste Group (VSE: EBS) e IBM (NYSE: IBM), ha dichiarato di avere portato a termine con successo la sua prima transazione pilota con clienti aziendali nel mese di aprile. Cosa c’era tra gli scambi? Auto e fibre tessili.

Promuovere la collaborazione

Giorno 21 maggio, il Mitsubishi UFJ Financial Group (TSE: 8306) con sede a Tokyo ha annunciato di avere collaborato con Akamai Technologies (NASDAQ: AKAM), con sede a Cambridge, Massachusetts, per sviluppare e lanciare la sua blockchain per i pagamenti.

In un comunicato stampa, le società hanno dichiarato che “la piattaforma è stata in grado di elaborare le transazioni in meno di 2 secondi, gestendone un milione al secondo”.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti