HODL: cosa significa e come influenza il prezzo del bitcoin
Pagina principale Finanze, Criptovalute, Bitcoin
Hot topic
26 Gennaio
4230 4k

Kyle Torpey, early adopter del BTC, collaboratore di Forbes e youtuber, spiega il rapporto tra il prezzo della criptovaluta e la categoria degli hodler.

Ogni giorno che passa, gli investitori mondiali sono sempre più d’accordo nell’affermare che l’invenzione del bitcoin (Bitcoin) abbia portato alla creazione di una nuova categoria di asset. La Federal Reserve Bank di St. Louis l’ha persino indicato in un articolo della scorsa settimana.

Se il prezzo continuerà a salire o meno in seguito ai profitti storici del 2017 è ancora oggetto di discussione, ma sembra esserci una maggiore consapevolezza secondo la quale questo criptoasset non si limiterà un giorno a svanire nel nulla.

Detto questo, ci sono ancora molti fanatici dell’oro ed economisti insigniti del Nobel che ancora non comprendono la proposta di valore del bitcoin.

Con la creazione di una nuova categoria di asset, giunge anche la difficoltà dello stimare il valore fondamentale e sottostante di questi asset. Sebbene i resoconti degli utili possano essere utilizzati per calcolare in linea teorica delle stime eque dei titoli tradizionali, tali dati non esistono per i bitcoin. Nel corso degli ultimi anni, sono saltate fuori diverse teorie per la valutazione dei bitcoin e di altri criptoasset, ma chi osa azzardare delle previsioni di prezzo basate su qualche sorta di valutazione tradizionale finisce solitamente con il fare delle figuracce.

Ovviamente, esiste una teoria che circola da diversi anni e che è stata perlopiù ignorata. È la teoria secondo cui i possessori nel lungo termine abbiano l’impatto maggiore sul prezzo del bitcoin, mentre la richiesta di transazioni non sia altrettanto importante.

Esiste uno studio pubblicato a inizio 2014 riguardo a questo argomento, sebbene il concetto sia stato trattato in maniera teorica, piuttosto che dimostrato con prove empiriche. L’idea alla base è che il prezzo del bitcoin, in termini di dollaro statunitense o di qualsiasi altra valuta fiat, sia determinato dalla disponibilità dei possessori di tirare il bitcoin fuori dalla circolazione più di qualsiasi altra cosa.

Per comprendere meglio questa teoria, è necessario guardare più a fondo nella mente dell’hodler.

Cos’è un Hodler?

No, “hodler” non è un errore di battitura e non sta per “holding on for dear life.”

Hodl è un meme che ha avuto origine dal un post di un utente ubriaco del forum Bitcointalk.org verso la fine del 2013, quando il prezzo del bitcoin stava crollando a causa dei timori relativi alle normative in Cina.

Il post originale indicava una preferenza per il possesso nel lungo termine dell’asset del bitcoin in opposizione al day trading, ma il meme è diventato un motto tra i possessori del bitcoin che sono disposti a conservare i loro bitcoin in quasi ogni condizione del mercato.

Gli hodler sono qui per restare e non se ne vanno. Sono la mano forte che non vende quando il prezzo crolla del 25% in un singolo giorno o del 50% nel corso di un mese. In effetti, comprano durante i dump.

Perché i possessori di bitcoin “hodlano”?

Gli hodler considerano la loro fiducia nell’utilizzo del bitcoin come una riserva di valore al livello di un culto. Alcuni di loro “hodlano” per motivi politici (preferirebbero vedere il mondo utilizzare il bitcoin come valuta piuttosto che il dollaro statunitense o qualsiasi altra moneta fiat), altri vogliono soltanto speculare sulla futura utilità del bitcoin come forma di denaro di ampio utilizzo.

In breve, i possessori di bitcoin hodlano perché credono nel meme del bitcoin come oro digitale. Comprendono il valore di una forma di moneta elettronica senza restrizioni e resistente ai divieti in un mondo sempre più digitale.

In altre parole, gli hodler sono la base del prezzo del bitcoin.

Una volta che abbastanza persone vendono i loro bitcoin, restano solo gli hodler e quest’ultimi sono pronti a comprarne di più, cosa che aumenta la percentuale dell’offerta totale di bitcoin posseduta dagli hodler.

Un vero hodler non venderà mai i suoi bitcoin. Al contrario, l’hodler aspetta pazientemente il giorno in cui l’uso del bitcoin sarà onnipresente nel mondo e le transazioni saranno effettuate tramite il sistema di denaro digitale senza restrizioni. Come recita il famoso meme basato su una scena di Matrix: gli hodler non dovranno mai vendere, nemmeno nel momento in cui saranno pronti a farlo.

Come ha di recente indicato Wences Casares, hodler di lunga data e membro del consiglio di PayPal, l’idea è che il bitcoin diventerà infine uno standard globale e apolitico per il valore e i pagamenti.

L’hodling può essere misurato?

Gli hodler di bitcoin hanno l’impatto maggiore sul prezzo del bitcoin nel lungo termine, ma esiste qualche modo per misurare la loro influenza collettiva? Non proprio.

Il problema principale è che gli hodler possono essere difficili da individuare nella blockchain. Non è chiaro se qualcuno è un vero hodler fino a che non attraversa una fase di panico da prezzo o due.

Per tenere traccia della base di utenza del bitcoin, Tom Lee, fondatore di FundStrat, utilizza una combinazione del numero totale di indirizzi bitcoin e della media del volume di transazioni calcolate in dollari tra quegli indirizzi. Tuttavia, non tutti gli utenti di bitcoin sono hodler.

Lo scorso anno era stato pubblicato un sondaggio da LendEDU che indicava che il prezzo medio a cui i possessori di bitcoin avrebbero venduto era di 200.000 dollari a moneta, ma questi erano possessori di bitcoin in generale, non necessariamente hodler. È possibile che molte delle persone che avevano partecipato al sondaggio avessero venduto i loro bitcoin durante uno dei bruschi cali di prezzo del mese precedente. I crolli di prezzo tendono a separare i possessori di bitcoin in generale dagli hodler.

Perché la gente compra i bitcoin?

Ogni bolla di prezzo del bitcoin a breve termine porta l’asset nuovamente all’attenzione, con alcuni dei nuovi utenti che posseggono il potenziale per trasformarsi in hodler. Invece di cercare punti di dati che possano essere utilizzati per predire i movimenti quotidiani del prezzo del bitcoin, forse coloro che sono interessati nel suo futuro potenziale dovrebbero ascoltare il consiglio di un sostenitore del bitcoin ubriaco risalente al 2013 e limitarsi a “hodlare”.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti