3 azioni da seguire questa settimana
Pagina principale Finanze, Cina, Mercato USA

Alcuni titoli di primo piano sono pronti rilascerano i loro risultati trimestrali a breve.

L’azionario statunitense ha raggiunto un nuovo record la scorsa settimana, nella quale Dow Jones (INDEX: DJI) e S&P 500 (INDEX: SPX.INDEX ) hanno guadagnato oltre l’1%. I due indici segnano rendimenti appena sotto il 10% dall’inizio del 2017.

Alcuni pesi massimi del mercato sono rilasceranno i loro utili societari nei prossimi giorni. Alcuni dei rapporti più attesi sono quelli di Netflix, IBM e eBay. Ecco cosa possono aspettarsi gli investitori.

Netflix

La settimana inizia con quello che potrebbe rivelarsi un rapporto cruciale da parte di Netflix (NASDAQ: NFLX). Secondo gli analisti, questo lunedì, dopo l’apertura di Wall Street, la società di streaming on demand annuncerà un forte aumento del numero di abbonati: le previsioni parlando di un totale di 3,2 milioni dagli 1,7 dell’anno scorso.

Queste cifre saranno trainate principalmente dalla release del primo episodio della nuova stagione di House of Cards, posticipata dal primo trimestre 2016 al secondo trimestre 2017.

Inoltre Netflix riuscirà probabilmente a superare i 100 milioni di abbonati in tutto il mondo nel secondo trimestre, dopo un incremento di circa 8,2 milioni di nuovi utenti nel primo semestre dell’anno. Gran parte della crescita proviene dai mercati internazionali, i quali rappresentano meno della metà della base attuale di utenti e al contempo hanno ancora grandi possibilità di espansione, grazie soprattutto a un brand che acquista sempre più forza e a un portafoglio di contenuti sempre più localizzato.

Quest’anno gli investitori si aspettano grossi profitti da parte di Netflix, soprattutto tenuto conto del margine operativo in crescita dal 4% al 7% delle vendite.

Altro dato importante sarà il flusso di cassa, tenuto conto della che la spesa di Netflix in nuovi contenuti esclusivi raggiungerà i 2 miliardi di dollari in spesa.

IBM

Martedì dopo l’apertura dei mercati IBM (NYSE: IBM) annuncerà i suoi risultati per il secondo trimestre. Quest’anno “Big Blue” sta registrando una performance inferiore al mercato, in gran parte a causa della difficile transizione da hardware a cloud e soluzioni di cognitive computing.

L’ultimo rapporto trimestrale non è stato particolarmente apprezzato dagli investitori. Il fatturato complessivo è sceso del 3%, nonostante la crescita del segmento cloud, e la redditività è calata di quasi 4 punti percentuali, mentre l’utile netto è diminuito del 13%.

Questa settimana gli investitori vogliono scoprire se il CEO Ginni Rometty e il management riusciranno a cambiare marcia.

Alcune aree che sono prese di mira sono cloud, mobile, blockchain e quantum. E per avanzare in queste nicchie IBM sta incrementando la spesa in ricerca e sviluppo.

Le aspettative a breve termine del management restano stabili, con un free cash piatto e utili per azione a 11,95 $.

eBay

3 azioni da seguire questa settimana
Denys Prykhodov / Shutterstock.com

La piattaforma di compravendite rivelerà i suoi conti trimestrali questo giovedì.

Nel 2017 il titolo di eBay (NASDAQ: EBAY) sta facendo meglio del mercato. Tre mesi fa la società ha registrato un balzo del 4% nel numero di acquirenti attivi: è il miglior risultato legato alla crescita in quasi in un anno.

Anche il volume d’affari lordo del colosso dell’e-commerce ha registrato una crescita solida, riferisce il management.

eBay non sta facendo affidamento solo sulla crescita del settore: la società continua ad aggiornare la sua piattaforma, con miglioramenti alla sua app mobile e una ristrutturazione delle pagine dei prodotti.

Le ultime previsioni di eBay per il 2017 segnano una crescita delle vendite tra il 5% e il 7%: gli azionisti sperano che questa proiezione verrà confermata, o addirittura rivista al rialzo.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti