Cosa aspettarsi dai dati sulle consegne di Tesla
Pagina principale Finanze, Tesla

Oggi Tesla annuncerà i dati relativi alle consegne nel secondo trimestre.

Contrariamente ai suoi colleghi del settore automobilistico, che comunicano le consegne di veicoli ogni mese, Tesla (NASDAQ: Tesla [TSLA]) annuncia le sue consegne soltanto quattro volte all’anno. Il produttore di auto elettriche le comunica infatti entro tre giorni di calendario dopo la fine di ciascun trimestre. E quel momento si sta avvicinando di nuovo. Tesla comunicherà oggi le consegne di veicoli per il secondo trimestre.

Con le azioni di Tesla che negli ultimi tre mesi sono state vendute più alte di circa il 41%, riuscirà la società ad essere all’altezza delle grandi aspettative di Wall Street?

Cosa aspettarsi

Per la prima metà del 2017, Tesla ha dichiarato di aspettarsi un’impennata nella consegna dei veicoli rispetto all’anno precedente. L’amministrazione mirava ad un incremento pari al 71% per le consegne della Model S e della Model X durante la prima metà dell’anno, rispetto al 61% della prima metà del 2016. Per raggiungere questo obiettivo, Tesla dovrebbe consegnare dai 47.000 ai 50.000 veicoli nel primo e nel secondo trimestre messi insieme.

Dopo il suo primo trimestre, era chiaro che Tesla fosse sulla strada per soddisfare tale proposito. Durante il primo trimestre, la società ha consegnato oltre 25.000 veicoli. Queste consegne hanno rappresentato una crescita del 69% rispetto alle consegne del primo trimestre del 2016, con 22.000 o 25.000 unità restanti da consegnare per far sì che Tesla soddisfi i suoi valori indicativi. Avendo alle spalle le consegne per il primo trimestre, Tesla ha dichiarato che le sue prospettive per la prima metà dell’anno restano invariate.

Un aspetto interessante della vendita di veicoli di Tesla per il secondo trimestre saranno le consegne dei modelli specifici del produttore di aiuto elettriche. Sebbene la crescita delle vendite della Model S si sia essenzialmente arrestata, senza riuscire a raggiungere i livelli ottenuti nell’ultimo trimestre del 2015, non è chiaro se le vendite della Model X continueranno ad aumentare ad ogni trimestre.

La forte crescita nella consegna di veicoli di Tesla durante il primo trimestre può essere in gran parte attribuita al numero di consegne più elevato per la Model X. Durante il trimestre, Tesla ha consegnato circa 13.450 unità per la Model S e 11.550 unità per la Model X. Sebbene le vendite della Model S siano aumentate di anno in anno dell’8%, quelle della Model X sono quasi quadruplicate nel corso del trimestre dell’anno precedente.

Tuttavia, adesso che le vendite della Model X stanno iniziando a competere con quelle della Model S, la crescita delle vendite del SUV sta rallentando. La crescita sequenziale delle vendite della Model X nel primo trimestre del 2017 e nel quarto trimestre del 2016 è stata rispettivamente del 9% e del 21%. Queste percentuali sono calate drasticamente nel terzo e nel secondo trimestre del 2016, rispettivamente dell’89% e del 93%.

Gli investitori dovrebbero vedere se le vendite della Model X hanno continuato a salire durante il secondo trimestre.

I pre-ordini della Model 3 stanno cannibalizzando le vendite della Model S?

Un’incognita relativa al rapporto delle consegne di Tesla per il primo trimestre è in che modo l’imminente lancio della Model 3 stia influendo sulla domanda per la Model S e la Model X. Durante il suo secondo trimestre, Tesla ha espresso alcune preoccupazioni sulla percezione dei consumatori, secondo i quali la sua Model 3 sarebbe una versione migliore e più conveniente dei suoi veicoli più vecchi. Sebbene la Model 3 sia effettivamente più economica, le più costose Model S e Model X restano comunque i migliori veicoli della società produttrice di auto elettriche.

Per fare meglio presenti le differenze tra la sua Model 3 e la sua Model S, Tesla ha rilasciato una scheda comparativa, in cui sono state evidenziate le differenze di dimensione, accelerazione, gamma, vano di carico e altro tra i due veicoli.

L’ovvia preoccupazione di Tesla in merito alla percezione dei consumatori, secondo i quali la Model 3 sarebbe migliore della Model S, suggerisce che l’amministrazione potrebbe riscontrare una domanda inferiore al previsto per la Model S in vista del lancio della Model 3 a luglio. Chiaramente, la decisione di Tesla di mantenere il suo orientamento di 47.000 o 50.000 veicoli nella prima metà dell’anno, dopo aver già consegnato 25.000 unità nel primo trimestre, tiene in conto una possibile riduzione sequenziale nella consegna dei veicoli. Ma non potrebbe la Model 3 incidere ancora più negativamente sulle vendite dei veicoli più costosi rispetto a quanto previsto da Tesla?

Lo scopriremo presto.

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti