telegramyoutube
Il governo Gentiloni al salvataggio delle banche
Tony Gentile/Reuters
Pagina principale Economia, Italia
Tema caldo
21 dicembre 2016
131 131

L'Italia è disposta ad aumentare il suo debito pubblico pur di salvare la liquidità delle banche.

Nel fare il primo passo verso il salvataggio della banca più vecchia d’Italia, il premier Paolo Gentiloni si è imbarcato in una missione impossibile.

Alla sua seconda settimana nel nuovo incarico, ha tenuto un consiglio dei ministri che ha autorizzato a chiedere al Parlamento un aumento del debito pubblico pari a 20 miliardi di euro come misura “precauzionale” in caso di un fallimento dell’operazione di aumento di capitale di Monte dei Paschi di Siena SpA.

“Era nostro dovere” ha detto l’ex ministro degli esteri. “Gentiloni ha preso una strada necessaria ma pericolosa” ha detto Carlo Alberto Carnevale Maffè, professore di strategia aziendale Università Bocconi di Milano.

“Deve trovare un equilibrio tra la pressione interna, compresa quella proveniente dallo stesso Partito Democratico, non far pagare ai contribuenti il salvataggio delle banche e rispettare le regole dell’Unione europea”.

Come fai sbagli, dice il detto.

Il dilemma italiano: infrangere le regole o distruggere le banche

Anche prima del referendum costituzionale del 4 dicembre (e le successive dimissioni di Matteo Renzi) nessuno voleva avere a che fare con i problemi di Monte dei Paschi, perché si trattava di una “patata bollente”, dice Maffé.

L’onere è ricaduto su Gentiloni, che deve anche gestire un’economia stagnante e limitare quanto possibile l’ascesa al potere del Movimento 5 Stelle.

Proteggere i risparmiatori

La situazione non sarà comunque tirata per le lunghe, dato che Mps sta provando a completare il suo piano di ricapitalizzazione entro il 31 dicembre per evitare un salvataggio da parte del governo che imporrebbe le perdite ai detentori di bond, centinaia dei quali sono investitori ordinari e non istituzionali.

A questo si aggiungono le nuove stime per cui Mps ritiene che la sua attuale posizione di liquidità da 10,6 miliardi di euro non resisterà oltre i primi 4 mesi del 2017, contro gli 11 previsti in previsti in precedenza.

Entrambe le camere del Parlamento discuteranno la richiesta di aumento del debito nella giornata di oggi.

Preparando il terreno a una nuova iniezione di denaro pubblico, con la possibile vendita di obbligazioni, il governo ha deciso di prendere delle misure “mirate a proteggere i risparmiatori”, ha detto l’ufficio di Gentiloni in un comunicato.

Non tutti sono convinti. La ristrutturazione di Mps “dovrebbe essere raggiunta sotto le regole concordate, ovvero che i creditori devono contribuire al suo salvataggio, non i contribuenti” ha detto Christoph Schmidt, capo dei consiglieri economici indipendenti della cancelliera Angela Merkel.

L’ostacolo principale è rappresentato proprio dai problemi strutturali di Monte dei Paschi e dal fatto che potrebbe in effetti necessitare di un aiuto di Stato. Se il piano di Mps fallisse, un decreto destinerebbe delle risorse per la ricapitalizzazione in altre banche, tra cui Veneto Banca, Banca Popolare di Vicenza e Carige, secondo alcune fonti. I ministri potrebbero esaminare il decreto già venerdì.

Due casi che illustrano la crisi del sistema bancario italiano

Per Mps conversione di bond subordinati in azioni si concluderà alle 14 di oggi per gli investitori retail e giovedì per le istituzioni. La banca sta anche cercando un possibile investitore che faccia da ancora e che possa prendere una grossa fetta delle azioni offerte. Al momento sono stati raccolti solo 500 milioni di euro, a fronte di un obiettivo di 1,5 miliardi di euro.

Lunedì Quaestio, che si occupa del fondo salva banche Atlante, si è fatta avanti all’ultimo minuto per un prestito ponte.

“La sfida per il governo non sarà solo trovare il supporto adeguato, ma anche il meccanismo giusto” ha detto Maffé. “Mi aspetto che ogni decisione sarà presa in completo accordo con l’Ue, quindi il governo potrà dire di non avere scelta.”

La vittoria del No al referendum e la crisi bancaria in Italia
Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Siamo felici di averti con noi!
Buone notizie: adesso abbiamo quotazioni di mercato gratuite. Clicca sul tasto per iniziare a usarle adesso!
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti
Chiudere
Unisciti ad Insider.pro senza pubblicità e aiutaci istallando il nostro plugin per Google Chrome
Istallare