Il mercato di valuta estera è il luogo dove si commerciano le valute. Le valute sono importanti per molte persone in tutto il mondo, che lo sappiano o meno, perché le valute devono essere scambiate per poter commerciare con compagnie estere. Se abiti negli USA e vuoi comprare formaggio francese, tu o la società dalla quale compri il formaggio, deve pagare i francesi per il formaggio in euro (EUR). Questo significa che l’importatore statunitense deve cambiare l’equivalente in valuta da dollari USA (USD) a euro. La stessa cosa funziona quando viaggiamo. Un turista francese in Egitto non può pagare in euro per visitare le piramidi, perchè questa non è la valuta locale. Quindi, il turista deve scambiare gli euro con la valuta locale, in questo caso la sterlina egiziana, al tasso corrente di scambio.

Il bisogno di scambiare valute è la ragione principale per cui il mercato Forex è il mercato finanziario più grande e quello con più liquidità al mondo. Fa apparire gli altri mercati, perfino il mercato azionario, piccolissimi al confronto, con una media di commercio giornaliero di circa 2000 miliardi di dollari. (Il volume totale cambia sempre, ma il 12 agosto 2012, la Banca dei regolamenti internazionali (BRI), ha riportato che il mercato Forex commercia in più di 4,9 bilioni di dollari al giorno).

Una caratteristica unica di questo mercato internazionale è che non esiste una sede centrale per lo scambio di valute estere. Il trading della valuta viene fatto online, over-the-counter (OTC), il che significa che tutte le transazioni avvengono tramite reti informatiche tra i trader di tutto il mondo piuttosto che in una piazza di mercato centralizzata. Il mercato del Forex è aperto 24 ore al giorno, cinque giorni e mezzo alla settimana e le valute vengono scambiate in tutto il mondo nei maggiori centri finanziari di Londra, New York, Tokyo, Zurigo, Francoforte, Hong Kong, Singapore, Parigi e Sydney, percorrendo quasi tutti i fusi orari. Questo significa che quando il trading finisce negli Stati Uniti, il mercato Forex inizia nuovamente a Tokyo e Hong Kong. In questo modo il mercato Forex può essere estremamente attivo in qualunque momento della giornata, con le quotazioni dei prezzi che cambiano continuamente.

Il mercato Spot e i mercati di Forward e Futures

Ci sono in effetti tre modi in cui le istituzioni, gli enti e gli individui possono fare affari nel Forex: il mercato Spot, il mercato di Forward e il mercato di Futures. Il trading di Forex sul mercato spot è sempre stato il più grande perché è il bene reale “sottostante” sul quale si basano i mercati di Forward e Futures. Nel passato il mercato di futures era quello più popolare per i trader perché era disponibile per gli investitori individuali per un periodo di tempo più lungo. Ma con l’avvento del trading online, il mercato spot ha ottenuto una crescita enorme nella sua attività e adesso sorpassa il mercato di futures ed è il mercato trading preferito dagli investitori individuali e speculatori. Quando ci si riferisce al mercato Forex di solito si intende il mercato spot. I mercati di Forward e Futures tendono ad essere più popolari con le compagnie che hanno bisogno di assicurarsi dai rischi del loro trading in valuta estera in una data specifica nel futuro.

Cos’è il mercato spot?

Più specificatamente, il mercato spot è quello in cui le valute vengono comprate e vendute al prezzo corrente. Questo prezzo, determinato da domanda e offerta, riflette molte cose, incluso i tassi di interesse correnti, la performance economica, il sentiment verso la situazione politica in corso (sia locale che internazionale), e anche la percezione delle performance future di una valuta rispetto a un’altra. Quando la transazione è finalizzata si chiama transazione spot. È una transazione bilaterale con la quale una parte consegna l’ammontare stabilito di valuta alla controparte e riceve un ammontare specifico in un’altra valuta al tasso di cambio stabilito. Quando la posizione è chiusa, il pagamento è in contanti. Anche se il mercato spot è comunemente conosciuto per le transazioni nel presente (piuttosto che nel futuro), queste transazioni necessitano in pratica di due giorni per concludersi.

Che cosa sono i mercati di forward e futures?

A differenza del mercato spot, i mercati di forward e futures non trattano in valute attuali. Invece trattano in contratti che rappresentano diritti a un certo tipo di valuta, un prezzo specifico per unità e una data futura per il pagamento.

Nel mercato di forward, i contratti vengono comprati e venduti over-the-counter tra due parti, che determinano i termini dell’accordo tra di loro.

Nel mercato di futures, i contratti di futures vengono comprati e venduti in base a una dimensione standard e una data di pagamento sul mercato dei beni comuni, come il Chicago Mercantile Exchange. Negli USA, la National Futures Association regola il mercato di futures. I contratti di futures hanno dettagli specifici, incluso il numero di unità commerciate, le date di consegna e di pagamento e gli incrementi del prezzo minimo che non possono essere personalizzati. L’exchange agisce da controparte per il trader e si occupa della liquidazione e del pagamento.

Entrambi i tipi di contratto sono vincolanti e in genere si saldano in contanti al cambio in questione alla scadenza, sebbene i contratti possano anche essere comprati e venduti prima della scadenza. I mercati di forward e di futures possono offrire protezione da rischi quando si commerciano valute. Di solito, i grandi enti internazionali usano questi mercati per proteggersi contro le oscillazioni dei tassi di cambio futuri, ma anche gli speculatori li possono usare. (Per un’introduzione ai futures più dettagliata, vedi I fondamenti di futures).

Da notare che i termini FX, forex, mercato di foreign-exchange e mercato valutario sono tutti sinonimi e si riferiscono tutti al mercato Forex.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti